Cervinia Plan Maison già aperta dai primi di ottobre la stagione sciistica

Ultimi articoli
Newsletter

Valtournenche | le località più suggestive

Cervinia Plan Maison già aperta dai
primi di ottobre la stagione sciistica

Le altitudini delle piste di Cervinia permettono le prime frequentazioni

di Aldo Carpineti

A casa di amici negli anni '70 a Valtournenche
A casa di amici negli anni '70 a Valtournenche

Cervinia è sempre stato un classico anche per lo sci estivo. Ai quasi 4000 metri del Plateau Rosa gli appassionati hanno trovato modo di sciare in ogni stagione ed ogni epoca. Qui si pratica il Chilometro Lanciato, una specialità agonistica di grande effetto perché i discesisti raggiungono velocità impressionanti. Nella storia si ricordano il primo record di Zeno Colò (abetonese che nel 1947 scese a 159 Km all'ora) quello di Alberto Casse (leggendario albergatore di Salice D'Ulzio, 184 Km all'ora nel 1971) Steve Mc Kinney (americano di Baltimora, 198 Km/ora nel 1978). L'attuale record del mondo è dello stesso Mc Kinney che nel 1992 a Les Arcs in Francia toccò i 252 orari. 

Aldo Carpineti, autore dell'articolo, al Lago Blu a quattordici anni
Aldo Carpineti, autore dell'articolo, al Lago Blu a quattordici anni

Cervinia è sci per tutte le stagioni. La sua vallata, che parte in pianura da Chatillon, non lontano dal capoluogo di Aosta, e si inerpica poi attraverso la notissima stazione di Valtournenche, adatta anche a vacanze estive, con la variante che attraversando Crépin porta alla suggestiva località di Gouffres de Bousserailles (dove l'acqua del Marmore ha scavato una lunga gola). Proseguendo in ascesa dopo Valtournenche ecco il piccolo specchio d'acqua del Lago Blu che fa sognare per i suoi colori e perché vi si riflette l'immagine del Cervino. Infine Breuil-Cervinia (che di Valtournenche è frazione) e le sue infinite possibilità di risalita della montagna a fini turistici o agonistico-sciistici. 

Il Cervino (foto anni '70)
Il Cervino (foto anni '70)

Per la storia, la vetta del Cervino fu conquistata per primo dall'inglese Edward Whymper il 14 luglio del 1865, salendo dalla parte svizzera di Zermatt. Una scalata assai più difficile di altre nella Valle d'Aosta (lo stesso Monte Bianco, il Monte Rosa, il Grand Combin) perché presenta pareti molto verticali. Con i suoi 4478 metri sul livello del mare è la terza vetta per altitudine in Europa, dopo i 4810 del Monte Bianco e i 4634 del Monte Rosa.

Eccomi a Cervinia
Eccomi a Cervinia

Il Cervino è stato sempre una montagna che ha sollecitato la fantasia degli appassionati per la sua caratteristica forma a piramide, e per essere isolata da altre vette particolarmente alte, tanto da stagliarsi nel cielo con una fisionomia unica. 

La stagione sciistica di Cervinia è poi tale da potersi estendere in altre zone del comprensorio come Chamois e Torgnon, nomi che, nella letteratura dei nostri monti, sono qualcosa di mitico. Buon soggiorno, ci sarà da divertirsi per tutti i gusti e per tutte le età. 

(cliccare sulle foto per ingrandirle)

Lunedì 17 ottobre 2022

© Riproduzione riservata

277 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: